Pagina 3 - numero_0

Versione HTML di base

®
F
OO
D TRUCK
ADVISOR
3
EDITORIALE
Food Truck:
overview
storica
di
Giulia Perfetti
C
’era una volta il classico ristorante, con i suoi tavoli
e i menù serviti dai camerieri.
C’erano una volta i classici camioncini utilizzati
da agricoltori e venditori ambulanti che, di casa in casa,
vendevano i propri prodotti.
C’erano e ci sono ancora, certo, ma da alcuni anni i due
fenomeni si sono fusi dando vita a un nuovo, crescente
trend che dagli Stati Uniti è riuscito a contaminare
l’Europa tutta, Belpaese compreso.
Si chiamano Food
Truck
e passeggiando per le città del Vecchio e Nuovo
Continente sarà capitato anche a voi di vederli e
assaggiare le prelibatezze offerte. Dai tradizionali hot dog
di New York ai tacos messicani da gourmet che potete
trovare niente meno che per le strade di Copenaghen –
sembrerà strano ma è proprio così. Ma
non chiamatelo
street food
: i food truck sono dei veri e propri locali
itineranti con tanto di cucina attrezzata come vero
ristorante impone (ma su quattro ruote) che girano per
il mondo proponendo classici della tradizione culinaria e
innovative combinazioni enogastronomiche.
L’invenzione non poteva che essere Made in U.S.A. e
vanta lontane radici. Siamo nel 1870 circa quando i
primi carretti a traino fecero la loro comparsa tra New
York e Manhattan vendendo salsicce calde. Verso la
fine del XIX secolo ai carretti si sostituirono vetture
a motore. E ai giorni nostri? Apecar o autobus a due
piani la dimensione non importa, il concetto è sempre
il medesimo: proporre pasti di qualità cucinati con
prodotti sempre freschi e genuini a prezzi sostenibili
e inferiori rispetto a quelli che trovereste sedendovi
comodamente in un qualsiasi ristorante. Non ci credete?
Eppure di chef che dalla loro attività “statica” hanno
realizzato una copia mobile ne è pieno il mondo.
Secondo i detrattori il fenomeno sarebbe presto scemato.
In realtà, con il passare degli anni, non ha fatto altro che
espandersi a macchia d’olio: nel 2012 nei soli Stati Uniti
se ne contavano circa 3 milioni; l’anno precedente il giro
di affari si aggirava intorno ai 630 milioni di dollari (dati
Foodbeast.com). E non solo: anche diversi altri settori
apparentemente lontani ne hanno subito il fascino,
come quello televisivo e cinematografico, ne è una prova
la pellicola del 2014 diretta e interpretata da Jon Favreau
Chef - La ricetta perfetta
.
Ma quanto costa aprire un food truck?
Quali sono
i pro e contro di questa attività? Quali i migliori in
circolazione in Italia e all’estero? Ricette, attrezzature
utilizzate e segreti vengono allo scoperto con noi di
Food
Truck Advisor
!
Foto: Wikipedia ©